Archivi tag: classifiche

cosa posso mangiare al cinema?

Il bello di andare a vedere un buon film al cinema gustandosi qualcosa di diverso dai cari pop corn!Infatti nei vostri zaini potreste infilarci ben nascoste cibarie e non solo di vario tipo per gustarseli davanti ad un film in una sala cinematografica. ecco alcune idee per voi:

1 cioccolatini a volontà

2 pizza appena comprata dal fornaio (magari il fornaio è vicino alla sala???)

3 una bottiglia di vino rosso con due bicchieri(magari in plastica va:-))i bicchieri eh)

4 potresti sorprendere il tuo lui/lei con una fetta di torta fatta da te (rigorosamente avvolta nel tovagliolo)sperando che poi l’odore non contagia i vicini….difficile sarebbe offrirgliene un pezzetto 🙂

5 evitere le “zozzerie” dei fast food…ma se proprio non resistete…beh nello zaino di ci stanno benissimo 😉

6 panino con nutella. Va sembre bene 🙂

7 sei a dieta? perchè non farsi una banana?:-)non mi dire che ti vergogni????

8 ti piaceva l’idea del punto 3 ma così il vino da solo non ti convince…portati pure le noccioline così l’aperitivo è fatto!

9 hai mangiato troppo a cena vuoi vederti il film in santa pace senza mangiare….tranquillo non è un obbligo.Io però avrei una crostatina fatta da me ne vuoi un pezzettino???

10 puoi gustarti anche i pop corn dai te lo concediamo…

Patricia 🙂

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

CINEMA:Validi motivi per non resistere alla tentazione di andarci!!!

1 fuori pioviccica…piove…diluvia…tu sei per strada, il tuo ombrello si è rivoltato decine di volte,ormani non ti copre nemmeno un capello.Sei impresentabile in qualsiasi locale. L’autobus non passa: Ti resta solo una cosa da fare…VAI AL CINEMA!

2Tua moglie è arrabbiata  perchè ieri(l’8 marzo) non le hai regalato le mimose e nemmeno fatto gli auguri. Tua figlia adolescnete appena ti vede ti evita? Il tuo capo è incavolato con te per come hai gestito l’incontro importante…Non è il tuo giorno chiuditi in  un CINEMA!

3Vivi in un appartamento con un altro studente?Il tuo amico è chiuso nella tua camera doppia con la sua ragazza?Non stare li sul divano in corridoi ad origliare….esci e vattene al cinema!

4Sei in fuori città per lavoro? si gela e inizia ha nevicare… ed è tardi!Non ti va di andare in albergo?Vai al cinema e quando uscirai la città sarà ricoperta di neve: un bellissimo spettacolo!

5Primo appuntamento.L’hai conosciuta per chat. Ti piace ma dopo aver bevuto un caffè non sai più che dirle. Offrile un film, lei sarà contenta, tu potrai metterle”delicatamente” una mano intorno al collo….( e costa meno di una cena!)

6 Uscita con l’amante: come fare a non farsi chiamare dalla moglie(o ragazza).

“Tesoro io stasera vado al cinema con Giulio.Tu non lo consoci è un mio amico del liceo.  Non farò tardi” Il cinema ti salva dalla chiamata…ma poi preparati bene dopo…altriementi è facile sgamarti!!!!

7E’ domenica e tuo marito sta incollato alla tv per la partita!Tuo figlio piccolo si annoia e sta distruggendo casa. Il grande è incollato al computer. Portali al cinema, due pop corn e vi divertirete!

8 Ti chiama l’amica che vedi una volta l’anno per scambiarvi il solio regalo di Natale(per altro ti fa sempre lo stesso bagnoschiuma!!!)Non puoi dirle di no!Proponile un cinemino, l’unico modo per parlare poco!

9Sei sola a casa. Ti annoi. Non ti va di fare shopping(costa troppo). Non ti va di vederti con un’amica(per trovarne una libera scarichi il credito del tuo cellulare). Vestiti su…vai al cinema…magari in un piccolo cineclub..a volte si fanno anche nuovi incontri….

10 Sei appena uscito dal cinema  e hai visto un bel film? perchè non entrare subito nell’altra sala e vederne un altro? vedere due film è meglio di uno 🙂

Patricia

1 Commento

Archiviato in Senza Categoria

l’8 marzo: strep tease o cinema?

L’8 marzo ci dobbiamo ricordare   sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Per questo per me ( e spero per moltissimi altri)non può essere un giorno di festa. Ce ne sono ancora molte di battaglie da fare.

Ecco una classifica di 8 film diversi tra loro che parlano di 8 donne diversissime  ma che in comune hanno lotte, sofferenze, voglia di cambiamento :

1 PERSEPOLIS

Film di animazione del 2007 tratto dal fumetto di Marjane Satrapi. Il film ha vinto il Premio della Giuria al Festival di Cannes

Persepolis mostra Marjane dall’età di 9 anni ai 21 anni nelal quotidianeità della difficile vita di uan donna iraniana nel epriodo in cui presero il potere i fondamentalisti islamici obbligando le donne a coprirsi al testa e a molto altro….

STRAORDINARIO, TI SCORDI DIV EDERE UN FILM DI ANIMAZIONE,FA RIDERE E COMMUOVE.

2) MAGDALENE

UN FILM DEL 2002 DI PETER MULLAN

Premiato con il leone d’oro di Venezia

E’ un film.denuncia sui soprusi di ragazze e donne rinnegate dalla propria famiglia o orfane che si macchiano di peccato per la loro comunità cattolica irlandese

Le ragazze vengono ricoverate in conventi della Maria MAddalena per purificarsi…ma ben presto si scoprirà che le ragazze subivano atroci violenze …

STUPENDO: TI LASCIA SENZA FIATO, MENO MALE CHE ESISTO FILM COSì CHE DENUNCIANO E RACCONTANO REALTA’ CHE VANNO SAPUTE!

3) TUTTO SU MIA MADRE

di Pedro Almodovar 1999

Vinse a Cannes il premio epr la miglior Regia

Manuela la protagonista del film dopo la morte del figlio dovuta ad un incidente decide di andare a cercare il apdre del bambino, ignaro di avere un figlio. Manuela lo trova a Barcellona e scopre che è un transessuale…

BELLISSIMO: LO VEDI E LO RIVEDI

4) RAGAZZE INTERROTTE

film del 1999

Ambientato in un centro psichaitrico “Claymore Hospital”.

La storia di ragazze chiuse in questo istituto. La loro amicizia, le loro sofferenze, la loro voglia di fuggire da li…

BELLISSIMO: BRAVE TUTTE LE RAGAZZE

5)THELMA E LOUISE

Film del 1991 di Ridley Scott

Vinse L’Oscar per la sceneggiatura

Susan Sarandon(Louise) lavora come camenriera in un fast food, Thelma(Geena Davis)è casalinga ed è succube di un marito violento. le due amiche decidono di passare da sole un week end fuori città. Così comincia la loro avventura

CHI NON L’ HA VISTO???BELLISSIMO

6) YENTL

Diretto da  Barbra Steisand nel 1983

La storia si svolge in Europa Orientale nei primi del 1900 quando alle donne era proebito studiare e leggere.

Yentl amante della lettura e dello studio, pur essendo donna, decide di travestirsid a uomo per continuare gli studi…

Per la prima volta una donna ha prodotto, diretto, sceneggiato, interpretato tutto un film!

STRAORDINARIO: UN CAPOLAVORO DI FILM

7) BELLA DI GIORNO

UN FIL DEL 1967 DI BUNUEL

Severine(Cathrine Deneve)è la moglie di un medico. Fredda e distaccata cura la sua freddezza e le sue fobie prostituendosi di giorno, con appuntamenti pomeridiani…

BUNUEL è BUNUEL:SPLENDIDO

8) DIVORZIO ALL’ITALIANA

Un film del 1961 di Pietro Germi

Vinse nel 1962 il festival di Cannes

Vinse agli Oscar come miglior sceneggiatura

Ad Agramonte in Sicilia vive il barone Ferdinando Cefalù, detto Fefè (Marcelo Mastroianni). L’uomo è coniugato da dodici anni con l’assillante Rosalia (Daniela Rocca), una donna ormai bruttina ma ardente d’amore per lui. Nel frattempo, è innamorato della propria cugina, la sedicenne Angela (Stefania Sandrelli)). La legge italiana non ammette il divorzio, ma è ancora previsto il delitto d’onore, un caso di omicidio punito con pena più mite e molto frequente in Sicilia…

STREPITOSO: IRRESISTIBILE FILM D’ALTRI TEMPI(?)

Patricia

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Baciami Ancora: i 10 film che seguiranno il sequel de L’Ultimo Bacio

1. Ancora uno e me ne vado

2. Dai sali un attimo che ti devo assolutamente far vedere la mia collezione di film di Muccino

3. Ti prometto che è l’ultima volta che lo facciamo senza preservativo

4. Non possiamo sposarci l’ultima domenica di maggio perchè ho il torneo intercondominiale di calciotto

5. Ti prometto che è l’ultima volta che vado a giocare a calcetto la sera della vigilia di natale

6. Ma certo che tua sorella minore che fa la ballerina di lap dance può venire per l’ultimo dell’anno qui da noi

7. Vabbè ma non mi pare il caso di armare tuto sto casino in fondo è stato solo un bacio

8. Ok ma ti giuro che tua sorella me la sono fatta una volta sola

9. Ok i figli li tieni tu

10. Però il plasmone me lo prendo io

Michel

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Avatar: 10 cose che ho capito della trama

1. La trama di Avatar – per quanto ci ho capito io – riprende lo schema dei vecchi western americani. Pero’ all’incontrario.

2. Stavolta i buoni sono gli indiani. I pelle rossa? No, i musi blu. E i cattivi sono i colonizzatori. Quelli rosa, insomma.

3. Tutta la storia e’ ambientata sul fichissimo pianeta Pandora, pieno di animali cosi’ improbabili che neanche se il Creatore si fosse fatto un cilum prima di assemblarli sarebbero usciti fuori cosi’. Proprio come e’ successo a me per assemblare questa frase.

4. I simpatici terrestri stanno facendo un gran casino su Pandora perche’ c’hanno bisogno di una roba che si chiama Obtanium. E’ uno strano minerale. Non abbiamo ben capito a cosa ci serve. Ma ci serve. (A me adesso invece servirebbero un paio di calzini puliti, ma Dio solo sa dove li ha cacciati Patricia).

5. Il pianeta e’ ambientato da nanerottoli blu saltellanti come ballerini di Mariadefilippi, detti Navi. Simpatici a vederli, ma decisamente incazzosi e un po’ permalosetti. Provate a dargli fastidio e vi sparano contro delle frecce decisamente piu’ alte di loro.

6. Per convincerli a mollare senza troppe storie ‘sto minerale prezioso gli umani si inventano gli Avatar, dei robottini con le stesse fattezze dei nanerottoli blu capaci quindi di mescolarsi con loro senza essere trapanati dalle loro lance.

7. Dentro un coso di questi ci finisce un certo Jake Sully, ex-marine sulla sedia a rotelle che grazie al robottino ricomincia a sentirsi utile per la societa’ degli uomini rosa e cattivi.

Da qui in poi comincio a spoilerare di brutto. Quindi, se non avete ancora visto il film, fuggite!

8. Dicevamo, sembra che il piano per grattar via tranquillamente l’obtanium funzioni. Gli omini blu se la bevono e trattano gli avatar da amici. Pure troppo.

9. Jake comincia ad appassionarsi alla vita dei puffi alieni. Soprattutto alla vita di uno dei puffi. Anzi, di una puffa, che si fa chiamare Neytiri. Molto caruccia, pure troppo anche lei.

10. Come tutte le femminucce che si rispettino – finira’ per buttare paranoie a vagonate su Jake , che finira’ per dimenticarsi della sua vera missione e rischiera’ di finire in men che non si dica in cassa integrazione.

Allora… Adesso ci aveta capito qualcosa di piu? 🙂

Michel

1 Commento

Archiviato in Senza Categoria

i 10 buoni motivi per NON guardare i film in streaming sul web

1. La difficolta’ estrema che si prova nel dover trovare in streaming film dai titoli un po’ equivoci. Provate voi a vedere un capolavoto di Rossellini come “Rocco e i Suoi Fratelli” senza che lo schermo inizi a pullulare di tette e culi.

2. L’annosa mancanza di banda disponibile per uno streaming ad una velocita’ umana. Non so cosa succeda a casa vostra, ma da noi la banda e’ monopolizzata da Patricia che passa la sua giornata a coltivare zucchine su Facebook.

3. La scarsissima definizione, che costringe ad improvvise quanto inutili visite oculistiche. Avete mai provato a vedere Apocalypse Now in streaming? Rombanti elicotteri yankee trasformati in mucchietti di pixel grigiastri.

4. Il simpatico limite temporale di Megavideo. Ogni 75 minuti di visione, bisogna cambiare l’indirizzo IP, ergo, scollegare il modem e ricollegarlo. Facendo cosi’ marcire tutte le zucchine ti Patricia e suscitando le sue ire feroci, che rendono cosi’ impossibile godersi gli ultimi 25 minuti del film.

5. La mancanza dei venditori di cibarie. Provate voi a sprofondare sulla vostra poltrona preferita e ad accorgervi subito dopo che in dispensa non c’e’ piu’ neanche una molecola di carboidrati.

6. L’irrefrenabile potenziale di spaccamento di palle degli onnipresenti avvisi sonori dei sistemi di instant messaging. Ad esempio, Messenger fa “bu-du-bu” e Facebook fa “pok”. Skype come fa? Non mi ricordo mica.

7. L’audio gracchiante delle vostre pidocchiose casse amplificate da ben 3 watt.

8. L’improvviso comparire delle pubblicita’ popup. Proprio sul finale di “Via Col Vento” potrebbe fare capolino sul vostro schermo una sgraziata scritta lampeggiante. Vi ricordera’ quanto abbiate di bisogno di alzare il culo da quella poltrona e ordinare immediatamente degli estrogeni cinesi.

9. L’imposibilita’ di godere del fichissimo e fashionissimo cinema in 3d. I film in streaming sul web sono quasi piatti come la vostra vita… e come le tette di Patricia.

10. Anche se non sembra, e tutti lo fanno… E’ illegale, lo sapete?

Michel

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

i 10 rumori piu’ fastidiosi quando state guardando un film

1. Le interferenze tra aria e liquido prodotti dai succhiatori di cannucce ed amplificati da una quasi vuota lattina di coca.

2. Il rotolio della suddetta lattina che rotola lentamente verso le prime file, seguendo il leggero declivio della sala

3. Il dilaniarsi della lamiera della lattina ormai vuota, che dopo essere rotolata lentamente verso le prime file viene schiacciata dai piedi degli spettatori occupanti i sedili soprastanti.

4. Lo sgranocchiare dei popcorn tra i denti, specialmente se lo spettatore si ostina a consumarli con le fauci semiaperte, fidando nel fatto che le tenebre nascondano la sua magra educazione.

5. Il vibrare dei cellulari senza suoneria. Non illudetevi che basti azzerare il cicalino per non disturbare. Le vibrazioni possono essere anche piu’ fastidiose.

6. Gli starnuti dei soggetti allergici. L’Unione Italiana Nemici del Polline possiede una fornitissima videoteca: fateci un salto!

7. Il battere dei denti dei soggetti piu’ sensibili al clima da cella frigorifera di alcuni cinema (Nota: Chi di voi e’ mai stato al Cinema Eden di Roma?)

8. Il rombo dei subwoofer della sala adiacente alla vostra. Evitate accuratamente i film nelle sale limitrofe a quella dove proiettano “Indiana Jones Alla Conquista Della Drum n Bass”.

9. Il soffocato clangore delle graffe e delle contrograffe del proiettore. Ebbene si, se non e’ celato dietro un parete di vetro abbastanza spessa, anche lui fa il suo bel rumore. Da notare che quest’ultimo e’ semiassente nelle moderne sale all digital.

10. Il ritmico cigolio delle poltrone quando vengono usate come talamo nuziale. La prossima volta, scegliete una partner meno in carne.

11. (ma questo punto e’ valido solo per me) Il sinistro “sbuffare” di Patricia, causato dall’annoso problema della posizione del nostro copritazza dispettoso, che si alza e si abbassa seguendo la sua propria volonta’.

Michel

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria