AQUI Y ALLA: Vince il premio della Semaine della Critique


Pedro, padre di famiglia, dopo aver lavorato qualche anno negli Stati Uniti, decide di tornare a casa in un piccolo villaggio del Messico. Finalmente riabbraccia sua moglie e le sue due figlie adolescenti. Il regista  Antonio Mendez Esparza racconta in modo quasi documentaristico al vita di questa famiglia, i loro pensieri e le loro paure. Il sogno del padre di diventare un barvo cantante, la figlia quindicenne con il suo primo amore e la moglie che aspetta uan terza bambina. Il film inizialmente potrebbe annoiare, ma paino piano di avvolge e ti porta nel profondo di questa famiglia povera del messico.

La parte più coinvolgente è quando la moglie viene ricoverata in ospedale per problemi legati alal gravidanza. Ci si dimentica di essere davanti ad un film e si è li con lui, pedro, che nons a cosa fare per aiutare la moglie e salvare la figlia.

Un film profondo, delicato e molto antropologico

Ho visto questo film al Cinema Eden dove vi è la rassegna“Da Cannes a Roma”. Con noi in sala c’era Nanni Moretti che come me era stato messo in prima fila. Sotto allo schermo non è davvero il massimo vedere un film.

Foto 1: dal mio iphone

La sala era davvero piena e con noi c’era anche Antonio, il regista, con la sua famiglia.

Moretti (presidente della Giuria di Cannes) aveva un’esperessione molto seria, come sempre, per cui davvero non si capiva se il film  fosse stato di suo gradimento. La sala ha applaudito, nessuna ola certamente, ma un semplice applauso. Il regista sembrava emozionato e contento.

Questo è tutto

Patricia

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...