Il mio migliore incubo: un bello stereotipo


Agathe vive a Parigi con figlio e marito in un ricco appartamento.  Patrick, invece, vive con suo figlio nel retro di un furgone.Lei è la direttrice di una prestigiosa fondazione di arte contemporanea. Lui vive di lavori occasionali e grazie ai sussidi della previdenza sociale.

Ovviamente si capisce che i due si innamorano. Diversa estrazione sociale , diversi modi di fare…lei fredda, lui caotico. Ma i due si innamorano. Stereotipato al massimo eppure…non si può non ridere.

Con Isabelle Huppert che per una volta non veste i panni drammatici e con Benoît Poelvoorde, André Dussollier. Bravissimi gli attori, è un film basato tutto sulla recitazione. La sceneggiatura non sempre regge, ha dei buchi qua e là…per esempio perchè farli sposare?

Un film da vedere se si vogliono fare due sane risate.

Patricia

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...