Ivan Cotroneo al Roma Fiction Fest: la Masterclass in liveblogging! Diretta!


Via! Si parte con la Masterclass di Ivan Cotroneo, sull’esperienza di scrittura di “Tutti Pazzi Per Amore”! Ecco la nostra cronaca in diretta!

16.46 – Si parte con un omaggio allo scomparso Taricone… Quasi un bravo attore! Lontano anni luce da tanti altri prodotti dei reality! Aveva capito alla perfezione il funzionamento del giocattolo-tv e non si lasciava centrifugare senza opporre resistenza…

16.48 – Cotroneo dice di aver scritto il personaggio senza avere in mente Pietro Taricone. Una volta che il regista ha proposto lui come personaggio, lo stesso e’ stato “rilavorato” e “riplasmato” sulla sua figura.

16.51 – Tutti Pazzi Per Amore e’ la prima serie lunga scritta da Cotroneo. Non vuole che si parli di “esperimento” ma solo di un tentativo di avvicinarsi al pubblico gggiovane. Dice che tutti gli chiedono come abbiamo fatto a far accettare ai mostri di Raiuno un prodotto cosi diverso dal solito… Cotroneo risponde che hanno semplicemente scritto il prodotto come volevano. Punto. Dice di aver incontraro la sua partner di scrittura che spera sia per tutta la vita, Monica Rametta.  Interviene una dirigente di Raifiction che dice:”Noi volevamo una serie del genere, consapevoli del successo ottenuto da Publispei con Un Medico In Famiglia.” Bixio, il produttore, dice che lo sviluppo e’ stato “un massacro produttivo”, durato ben tre anni di scritture e riscritture.

16.57 – Sullo schermo viene proiettato l’inizio della prima serie di Tutti Pazzi Per Amore. Una bimbetta chiama un programma radio per cuori solitari: cerca un fidanzato per la mamma e – raccontando la sua storia alla speaker radiofonica – scopriamo la storia della sua famiglia. Classicissimo. Puro stile Raiuno.

17.00 – Di contrappunto, ecco l’inizio della seconda serie. Tutt’altro che classico. Una vedova canta la famosa Bye bye Baby di Marylyn Monroe mentre accarezza la bara del marito morto, al suo funerale. Immagino vecchietti morti d’infarto… specialmente quando tutti gli invitati al funerale si uniscono in un ballo di gruppo stile alligalli… che coinvolge pure i portatori della bara. Un po’ bollywood. Un po’ Rocky Horror. Bella roba!

17.05 – L’inizio della prima serie cita l’inizio di Insonnia D’Amore… un’omaggio all’autrice Nora Efron. Cotroneo dice di aver scelto un inizio classico per bilanciare il tema dell’omosessualita’ che sarebbe  arrivato in seguito.

17.08 – Raiuno ammette che la serie e’ nata per una congiunzione di astri. La scena della bara e’ piaciuta a tutti, ma non era in sceneggiatura, e’ stata opera del regista Riccardo Milani. (c’e’ gente in sala che mi guarda storto… pensa che mi stia beatamente facendo gli affari miei su Facebook… evidentemente i cinematografari romani non hanno idea di cosa sia il liveblogging🙂

17.12 – Cotroneo:”Abbiamo scritto la serie sapendo di doverci prendere dei rischi. Sapevamo di rischiare e l’abbiamo fatto consapevolmente. Probabilmente con un montaggio piu’ “tranquillo” e scene meno forti – tipo la bara ballerina – avremmo fatto piu’ ascolti”. La dirigente di Raifiction conclude ammettendo che spesso alcune scene li hanno fatti sobbalzare sulla sedia. Tuttavia, producendo solo per Raiuno, Raifiction si dice consapevole che bisogna sperimentare lo stesso”.

PS: Lo so che questo e’ un blog di cinema, ma trovatemi voi un prodotto italiano, anche cinematografico, che abbia il coraggio di incentrare una commedia su temi come la morte e l’aids!

1 Commento

Archiviato in Senza Categoria

Una risposta a “Ivan Cotroneo al Roma Fiction Fest: la Masterclass in liveblogging! Diretta!

  1. laura

    perfettamente d’accordo con te. non dimenticare anche il tema dell’omosessualità. tutti pazzi per amore è un’esplosione di emozioni fortissime.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...