10 cose da fare per scrivere un documentario


Avete una gran voglia di scrivere un documentario?magari il vostro primo documentario? Beh preparatevi perchè è un bella sfida! Scrivere un documentario è ben diverso che scrivere una fiction o un film. ecco alcune regole che vi possono aiutare nel vostro desiderio:

1 fare i sopralluoghi prima di scrivere può essere di grande aiuto(a  volte è però una spesa)

2 documentarsi al meglio sull’argomento da affrontare(internet, amici, articoli, contatto diretto ecc ecc)

3 la scrittura, il soggetto, del documentario non deve essere una “gabbia” non deve essere mai vincolante. E’ consigliabile usare il condizionale (spolverate la gramamtica in caso di dubbio:-))

4 Il documentarista deve avere un grande orecchio. Deve ascoltare la realtà che lo circonda

5 Meglio avere una bella vivacità intellettuale( leggere, vedere film, documentari, mostre ecc ecc)e non stare chiusi dentro se stessi!!!

6 la scrittura deve essere una griglia aperta, visto che le realtà sono tante e in continuo movimento( e non una sola)

7 la verità non è mai una. Dipende sempre dal punto di vista(inutile rincorrere l’oggettività. non esiste)

8 Nel trattamento(sceneggiatura senza dialoghi) vi deve sempre essere un chiaro percorso narrativo

10 bisogna scrivere per immagini: devo visualizzare ciò che scrivo

Prima di cimentarsi nella scrittura bisogna fare una scelta. Cosa raccontare?

Bisogna riflettere sulla “raccontabilità” di una storia. Quelli che sono più facilemnte raccontabili sono i temi universali, ma si può rischiare la banalizzazione. Come evitarlo? inserendolo sempre in un contesto preciso e dandogli uno sgardo personale e un punto di vista. Anche nei documentari(proprio come nelle sceneggiature dei film) ci deve essere un conflitto dramaturgico, un suo percorso evolutivo.

Inoltre ricordatevi che un soggetto deve essere di almeno 2 cartelle.In un soggetto bisogna metterci il contesto, la descrizione dei personaggi i luoghi in cui avviene la storia, qualche azione che ci descriva la situazione Dopo il soggetto vi è il trattamento (sceneggiatura senza dialoghi)ed é lo sviluppo del soggetto che può arrivare a 20/30 pagine.Qui va inserito anche lo sguardo del regista, il taglio registico, lo sile e nel caso si sappia, anche i nome di chi intervisteremo. Nel caso del documentario è difficile scrivere un finale ma si possono scirvere delle ipotesi di finale!

Vi sconsiglio documentari su: DINOSAURI; FANTASMI; VAMPIRI ( e Capo del governo!!!):-P

E allora buon lavoro e divertitevi🙂

Patricia

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...