Basilicata Coast To Coast: 10 motivi per andare a vederlo



  1. La colonna sonora. Merita da sola il prezzo del biglietto! La traccia audio è decisamente curata, dal suono rotondo del contrabbasso del Gazzè senza lingua al rombo delle pale eoliche, ritmico e ipnotico.
  2. La lentezza. Questo film ne fa l’elogio. Al posto delle Harley cromate, un cavallo bianco. Al posto della Route 66, dei sentieri di campagna… che sono tutti uguali, cazzo! Provate voi ad andare da Maratea a Scanzano Ionico senza perdervi.
  3. Il Fallito. Alessandro Gassman – il preferito della mia mamma – interpreta uno pseudo attore fallito che torna nel borgo natio dopo anni di calci in culo e porte in faccia. Meglio gestire la tabaccheria-discobar della zia piuttosto che continuare a fingersi Amico Dei Famosi.
  4. Il telefonino. I protagonisti della traversata ne hanno uno in cinque. Che non squilla mai. O quasi. E quando dovrebbe squillare ha la batteria scarica. Beati loro!
  5. Il campeggio libero. Chi ha più il coraggio di farlo? Tra Forestale e Compagnidimerende, il picchetto selvaggio è forse ormai una chimera. Tranne in Lucania.
  6. I panorami. Provateci: salite su una collina lucana e guardate giù. Non vedrete nè parabole, nè treniadaltavelocità, nè un cavolo di niente. Solo sassi, sassi e somari. Ma è questo il bello di questa terra. Perfetta per chi non soffre di horror vacui.
  7. Rocco. Forse Papaleo non si farà tutta Praga, ma la Basilicata se l’è divorata. Trasuda aglianico da tutti i pori e si muove con leggerezza e maestria tra la sua interpretazione e la regia.
  8. La statua del Redentore. Pensavate che fosse solo in cima al Corcovado. E invece no. L’originale si trova a Maratea. In cima al Monte San Biagio. Da quassu’ non si vede la spiaggia di Ipanema. Ma pure il Golfo di Policastro non è niente male!
  9. Michela Andreozzi. Interpreta la moglie di Nicola (Rocco Papaleo). Un piccolo ruolo che è un piccolo gioiello.
  10. L’inizio. Che non ho visto perchè ero al cesso. Dai suoni che mi raggiungevano sull’orinale sembrava interessante. Ma chissà.

Michel

1 Commento

Archiviato in Senza Categoria

Una risposta a “Basilicata Coast To Coast: 10 motivi per andare a vederlo

  1. Patricia

    Un film dolce, simpatico…non emoziona molto, non entrerà nella storia(ma forse nemmeno lo voleva). Decisamente bella la musica (basta con sto pianoforte che accomapgan la maggioranza dei film). Un po’ didascalico nella sceneggiatura, nella narrazione. Gli attori? nessuno primeggia…tutti più o meno sono allo stesso livello….io però ho un debole per Rocco, mi sta troppo simpatico!
    Patricia
    Ps: Michel sei un “piscione” non duri due ore di film come i bimbi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...