“Soul Kitchen”


Pensavate che ad Amburgo girassero solo fiction crucche… E invece no… Pensavate che per Amburgo girasse solo la BMW 720 color cacarella metallizzato con gli interni in pelle con dentro l’Ispettore Derrick… E invece no. Per le vie di Amburgo – invece – scorrazzano anche immigrati greci… Poco di buono che combinano davvero poco di buono… Cuochi un po’ folli che cucinano invece molto di buono. Integerrime esattrici delle tasse amanti del sesso alla pecorina… Ma anche strani punkabbestia amanti della musica soul.

Il film parte bene… ritmato… incalzante. Come sapete, nel cinema i preliminari sono importanti. Poi pero’ si perde un po’ per strada nella parte centrale… Il tutto riparte dopo l’inizio del secondo tempo… I protagonisti finalmente trovano una missione da compiere… una tardiva iniziezione di Viagra… E le nostre lingue sono gia’ in posti dove non dovrebbero esssere.

Visto al Giulio Cesare di Roma… Dopo aperitivo super espresso nel locale fighetto proprio accanto… Molto buone le polpettine speziate di cavolo e verza… Per me una coca… per Patricia un Bellini… lasciato a meta’. La prossima volta vedi di finirlo! Non pensi ai bimbetti che vivono in Africa? Sai cosa farebbero loro per mezzo bicchiere di prosecco? E poi – cazzo – 7 euro buttati al vento!

Per una recensione piu’ accurata, aspettate che si decida a scriverla Patricia. Adesso non puo’. E’ chiusa nel cesso. E Dio solo sa quando uscira’ di li’.

Michel

5 commenti

Archiviato in Senza Categoria

5 risposte a ““Soul Kitchen”

  1. Patricia

    Se ero chiusa nel cesso è per colpa di quell’aperitivo con le polpettine alle cipolle che mi hai fatto assaggiare tu!Sopravvoliamo….
    Ed eccoci ad un altro film di Fatih Akin, niente a che vedere però con il bellissimo “la sposa turca”, no dimenticate quello stile!
    Ci troviamo in un film un po’ macchiettistico e decisamente brillante, ma tiepido!Si ne caldo, ne freddo. Ne fa ridere ne commuove. Intrattiene. Bellissimo il locale dove girano, decisamente di atmosfera.Bella musica, tavoli di legno (recuperati nell’immondizia come ammetterà il protagonista in una scena☺ ). Però ho decisamente tirato un sospiro di sollievo a vedere un film leggero, ogni tanto ci vuole!Forse proprio per la vivacità dei dialoghi, i personaggi così paradossali e la musica così bella che questo film vale la pena di vederlo.
    Poi se riuscite ad andarci con un persona che non si tramuta in un appiccicoso polipo appena le luci si spengono, beh sarebbe decisamente meglio vero Michel???
    Però vi do’ anche un consiglio: se volete sbaciucchairvi con un vostro amico o corteggiatore beh questo è il film giusto, la musica accompagnerà i vostri baci e se non lo vedete proprio tutto di certo non perderete il filo…la trama non è poi così difficile da capire….anzi già dall’inizio si può immaginare il finale!

  2. Michel

    punto 1: La parola SOPRAVVOLIAMO da dove l’hai cacciata fuori? Ma esisteee?🙂

    punto 2: Non sono un polipo… ho solo bisogno di tenere le mani impegnate per non distrarmi!🙂

    • Patricia

      1Già forse sei troppo piccolo per ricordartelo ma è una citazione di una canzone di Avanzi il programma Tv di satira…
      2 appunto sei un polipo😉

  3. Michel

    1 Gia’… forse sei troppo ANZIANA per uscire la sera! Resta a casa a guardare Mariadefilippi🙂

    2 Se preferisci posso diventare una seppia!

    • Patricia

      Sarò anziana ma sei tu che non hai più i capelli😉
      Ps: la De Filippi manco se mi obblighi la guardo!e poi regalategli uno sgabello, una sedia, una poltrona…fate qualcosa!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...